Giro d'Italia 2009: il tappone passa a Borgaccio!

PERCORSO UFFICIALE:clicca qui

Sotto: Il probabile percorso della Pergola-Monte Petrano

Passaggio dopo Piobbico per Colombara,ascesa del Nerone da Pianello e discesa verso Serravalle di Carda.
Una tappa che potrebbe risultare decisiva ai fini dell'assegnazione della maglia rosa con i suoi 6337 metri di dislivello!

Non è certo al 100% perchè nulla lo sarà fino al 13 dicembre giorno della presentazione ufficiale a Milano del tracciato della corsa rosa.
Sicuramente ho sbagliato qualcosa perchè la tappa di lunedì 25 maggio 2009 dovrebbe avere un chilometraggio pari a 211 km mentre il tracciato delle mie mappe conta circa 231 km.
Aspettiamo informazioni più dettagliate.

Dalla redazione di PesaroSport.com sono usciti due articoli:
uno il 22 ottobre con il probabile percorso;l'altro ieri 30 ottobre con la semi-ufficializzazione ovviamente anche sul Resto del Carlino.
Altri articoli che riportavano indiscrezioni erano presenti anche sulla rivista Tutto Flaminia Marche (se il pdf è troppo pesante da scaricare leggete la versione riportata su comunecantiano.com)

Sotto: Il monte Petrano ed il Monte Catria visti dal Monte Nerone
Il tappone prevede 4 salite principali: le Cesane da Isola del Piano, il Monte Nerone da Pianello,il Monte Catria da Chiaserna ed il Monte Petrano da Cagli.





Sotto: il tratto di strada che scende da Rocca Leonella a Secchiano
Non ho ben chiaro ancora il percorso che da Piobbico porterà sul Nerone.
Si parla che si vuole evitare il tratto da riasfaltare (immagino sia il versante più duro che sale da Rocca Leonella e che caratterizza la Granfondo della Straducale) per prediligere la salita da Pianello e poi la discesa verso Serravalle di Carda.
Mi veniva spontaneo pensare che i ciclisti per andare da Piobbico a Pianello dovessero passare per Serravalle di Carda ma nell'articolo si menziona il fatto che dopo essere giunti a Piobbico si va in direzione Acqualagna... che significa?
Passano per Rocca Leonella e poi Secchiano!? Ma l'asfalto è pietoso in quel tratto. Boh!??

Il tracciato diventerebbe quello sotto:


A parte questo dubbio ,che poco cambia la difficoltà del tracciato, posso affermare la mia felicità da "vecchio" appassionato di ciclismo praticato nel vedere valorizzate queste salite da me sempre amate.

Sotto: la versione Google Maps con il Monte Nerone asceso da Serravalle di Carda e disceso verso Pianello

Visualizzazione ingrandita della mappa
In questa variante i chilometri diventano 211-212 (come dovrebbero essere).

2 commenti:

antonio ha detto...

complimenti Mauro, bellissimo blog,ben fatto,con garbo ironia e quant'altro.Un saluto da Antonio,fotografo e operatorevideo della Giansport di Taranto.Ma dove siete esattamente?

Mauro ha detto...

Grazie! Troppo gentile ;)
Siamo di Borgaccio e Calcinelli due frazioni del comune di Saltara nella provincia di Pesaro-Urbino.
Marchigiani con l'accento quasi romagnolo :)