Cena da Occhia


Ci vediamo a settembre


Ragazzi inizio la stagione estiva a Gabicce Mare, ...me tocca lavura'
...qualcuno dira': era ora!! Fatto sta' che per un po' saro' impegnato
e il mio hobby di bloggatore dovro metterlo un po' in secondo piano.
Naturalmente per chi ha voglia di venirmi a trovare in riviera per
fare due bevute insieme basta che fate uno squillo che ci becchiamo.
Auguro ancora a tutta la squadra di passare una bella estate, ma mi
raccomando tenetevi in forma che il prossimo campionato...
...ci siamo capiti?!!!

Ciao a tutti,
Mino.

Le foto delle squadre premiate

Primi classificati: Ceramicando














Secondi classificati: Metal Club














Terzi classificati: Risikoop














Quarti classificati: REAL BORGACCESE


















Vincitori coppa Fanum Fortunae: Cesari Abbigliamento

Cartolina da Borgaccio Marittima


Il campionato e' ormai terminato, quindi si dovrebbe tornare
ad una vita piu' tranquilla dedicata al lavoro e alla ragazza..
..per chi ha la disgrazia, ..scusate mmhh fortuna di averla...!
Pero' arriva l'estate con i suoi colori, la spiaggia, le feste e poi
i tornei di calcetto estivi, mi dispiace morose, rassegnatevi!!!


Ciao a tutti,
Mino.

Cena - sabato 23 maggio

Per chiudere degnamente la stagione Birra & Salsiccia a casa di Occhia sabato prossimo alle 19.30 da lui!



Per il dopo cena... boh!? C'è il Mondolfo DiVino ma non so se sarà tardi quando arriviamo.

Fatevi venir un'idea ;)

Ovvio che come ho detto nel post precedente un'altra seratina Cagli Style (anche non a Cagli) ci starebbe bene...

Siamo quarti

Real Borgaccese - Ceramicando 3 - 4 (semifinali)
Real Borgaccese - Risikoop 4 - 5 (finale 3°-4° posto)


Due partite fondamentalmente diverse come importanza e come modo di affrontarle da parte delle squadre.

Gli otto partenti nella semifinale erano: Giovi, Gerry, Tado, Massimo, Paoli, Lollo, Maicol, Jonny.
Partiamo molto bene e riusciamo a chiudere il primo tempo sul 2-0 con reti entrambe di Maicol.
Alla fine del primo tempo entrano Occhia, Niba, Mino al posto di Jonny, Maicol e Paoli mentre ad inizio secondo subentra Tallo al posto di Lollo con Niba che si sposta al centro.
Teniamo botta e subiamo un gol un pò sfortunato ma riusciamo a reagire ancora con Maicol che ci porta sul 3-1.
A questo punto andiamo in bambola e grazie a dei bei gol da fuori area di Bartoli e Fabbrini nel giro di 5 minuti a poco dal termine ci ritroviamo sul 3 pari... ma non è finita qua... al primo minuto di recupero subiamo il gol del definitivo 3-4 che ci toglie la possibilità di giocarci il titolo.
Tanta amarezza per una partita che potevamo vincere e che purtroppo non siamo riusciti a tenere in pugno.

Nella finalina si parte con Franci, Luca, Gerry, Massimo, Paoli, Lollo, Maicol, Occhia.
Si vede che entrambe le squadre provano a vincerla ma non c'è quella tensione nervosa (almeno non da tutti e 16 i giocatori presenti sul terreno di gioco) da partita della vita.
Qualche cambio a metà tempo: Tado e Niba per Paoli e Lollo.
Partita giocata alla pari che vede i pesaresi portarsi in vantaggio con un gran gol di Buresta che dai 25 metri fa partire un gran tiro che si infila quasi all'incrocio.
Poco dopo da una bellissima azione Lollo pareggio sotto misura: 1-1 e si va al riposo.
Entrano in campo Giovi e Jonny al posto di Franci e Occhia.
Facciamo molto bene il primo quarto d'ora con un break che poteva (doveva) essere decisivo.
Paolinho dopo un primo tempo fiacco è determinante: si procura un rigore trasformato da Jonny, fa un assist a (mi pare) Maicol e segna pure.
Abbiamo purtroppo un calo di concentrazione notevole e subiamo prima 2 reti "normali" che portano il risultato sul 4-3 e poi 2 reti "assurde" frutto solo della completa mancanza di concentrazione: secondo me la situazione è molto ma molto diversa dalla semifinale anche per il tipo di reti subite, il Ceramicando le reti le ha fatte anche se potevamo essere più decisi nel contrastarli (tocca menà quand è ora!), contro la Risikoop è come se avessimo fatte delle autoreti...

La stagione è stata bella, poteva finire meglio, non ci siamo anche per colpa di qualche infortunio nella parte finale della stagione che ci ha fatti arrivare ai playoff con una condizione non ottimale.
Non strappiamoci i capelli, qualcuno partirà andando a provare nuove avventure calciottistiche (oh... siet sempre in temp... :D ), qualcuno (pochi pochi) arriverà: spero tutti affronteremo la nuova stagione con lo stesso entusiasmo di quest'anno.

Adè però festegiamm! Stasera a TrePonti e sabato prossimo birra e salsiccia da Occhia e casomai altra seratina Cagli style... oltre che una partitellina per chiudere la stagione.

FORZA REAL!!!!!!!!!!!!

Su' col morale!


Cos'e' questa atmosfera da funerale!!?? Lo so anch'io che ci
e' sfuggita le finale di un soffio, ma non vuol dire che adesso
tutti dobbiamo tenere il muso e mangiarci il fegato per una
stagione che in fin dei conti ci ha visto giocare da protagonisti
ma soprattutto ridere e scherzare tra di noi per tutto l'anno.
Torniamo ad essere quella banda de mat e giochiamo questa
finale per il terzo-quarto posto senza paranoie, e poi tutti a
mangiare la pizza e brindare per la fine del campionato e per
un gruppo di amici che si diverte giocando a calcio!!!

P.S. : il calcio e' una delle cose belle della vita, ma non l'unica!
...e poi non vale la pena rovinare un amicizia per una partita.

Ciao a tutti,
Mino.

Il Bilancio e i suoi aspetti

Ecco qua da buon ragioniere il resoconto finale della Real.
Alla fine si può tranquillamente dire è stato conseguito un utile sia dal punto di vista sportivo che di rapporti umani in quanto siamo arrivati ad un passo della finale, sfuggita solo per un gran goal degli avversari nei minuti finali (uff....) e ognuno di noi ha di certo conosciuto un po di più i propri compagni di squadra dopo 9 mesi di partite, allenamenti e un sacco di stupidaggini.
Quindi per arrivare a questo risultato ognuno di noi ha contribuito a suo modo e in base alle proprie capacità....
Franci - il portierone della stagione regolare, ha fornito ottime prestazioni malgrado una civetta dentro casa che gli gufi di continuo;
Giovi - il ragazzino ha dimostrato a tutti di essere il Buffon della Uisp con lui in porta non si passa, certo c'e un unico rammarico, se qualcuno gli avesse dato il prosciutto che cercava forse avrebbe preso anche le mosche che gli ronzavano intorno in semifinale;
Tado - è stato il vero baluardo della squadra, "il punto d'appoggio sul quale sollevare il mondo" non si può dir nulla a questo ragazzo tranne che la bocca oltre che a fumare serve anche per sorridere ogni tanto... :-)
Vladi - il muro della squadra sul quale tutti gli attaccanti hanno sbattuto facendosi sempre del male, si parla addirittura che sia stato contattato dall'Anas per completare la terza corsia dell'A14 a causa delle sue famose asfaltate;
Luca - stagione discreta per il terzinaccio, senza lode e senza infamia, solo un colpo di tacco gli ha permesso di ottenere un nuovo contratto per il prossimo anno dallo sceicco del Dubai per effettuare le trivellazioni in cerca di petrolio;
Massimo - il Maicon di Fossombrone ha fatto vedere a tutti di che stoffa è fatto continue discese sulla fascia sinistra, ottime chiusure difensive e una buona dose di..... brontoli;
Tallo - il trattore in questa stagione si è inceppato più volte però quando è stato in campo ha fatto sempre il pendolino come l'anno scorso;
Gerry - il capitano, da quando è rientrato ha dato alla squadra, quella sicurezza e forza che lo contraddistingue, l'unica cosa negativa è che da quando si è fidanzato le nostre fans son andate tutte in crisi depressiva;
Lollo - da lui passano tutte le nostre azioni. Ha sempre garantito tecnica e determinazione cosi da diventare il faro di centrocampo. Si vocifera però che è incerta la sua presenza per il prossimo anno in quanto ha avuto offerte dal Dottor Gibaud, come modello dei suoi prodotti, dato le sue numerose fasciature in qualsiasi parte del corpo;
Niba - arrivato a fine stagione come un suo collega più illustre ha fatto vedere a tutti le sue ottime qualità di palleggio e di visione di gioco e per far si di trovare un amico, dato che non ne ha, ha offerto bagnoschiuma a tutti!!!;
Mino - grinta e cuore l'hanno contraddistinto per tutta la stagione con l'aggiunta però di diversi goal anche importanti. Per i suoi fantastici post è stato addirittura convocato da Bill Gates che lo vuole come dirigente di Microsoft in Italia, lo perderemo? chissà....;
Paoli - il nostro brasiliano fa concorrenza a Messi per il pallone d'oro, ha avuto un rendimento pressoche perfetto con un'abbinamento di corsa e tecnica da far paura. Pensate è riuscito a superar i consumi della Yaris.... lui riesce a fare fino a 80 m con un litro.... di birra!!!!!!;
Maicol - il marpione è come il metano ti da sempre una mano!!! nella stagione ha avuto alti e bassi ma nelle partite che contano ha dimostrato ancora di più quanto sia fondamentale per la Real, correndo come un keniano e segnando goal pesanti come macigni. Tra i tifosi però impazza un tormentone... il bagnoschiuma riuscirà ancora a resistere per un'altra stagione? chissà... basta però che non ci aggiungi l'acqua!!!!;
Occhia- il nostro bomber ha fatto vedere a tutti che, malgrado un po di primavere sul groppone, la voglia di giocare e segnare non tramonta mai per lui anzi è come un buon vino che più invecchia e più migliora. L'unica cosa che ci domandiamo però è questa: ma al prossimo scatto non è che rischi di beccare la multa per eccesso di velocità?!?!? mmmmmm;
Jonny - il cecchino dell'aria di rigore, dategli un pallone nei pressi della porta e state sicuri che non sbaglierà di certo di colpire il bersaglio come ha fatto quest'anno. Non fallendo più una previsione da quando aveva 5 anni per il 2010 ha avuto offerte da Uno Mattina e Affari Vostri per sostituire i vari maghetti già presenti, ma la nostra punta è ancora indecisa se accettare oppure no in quanto si è fatta avanti anche Novella 2000 che lo vuole ingaggiare come editorialista dopo aver letto le sue splendide classifiche!!!;
Mauro e Roby - la Real fatta persona. Hanno fatto il possibile e l'impossibile per noi non resta che ringraziarli e consigliarli di recarsi ad una seduta dei borgaccesi anonimi per superare il trauma di non esser andati in finale;

Dopo tutto questo che dire a tutti......

FORZA RAGAZZI!!!!!!!!!! SIETE STATI FANTASTICI!!!!!!!!!!!!!!!
ANDIAMO A PRENDERCI QUESTO III POSTO!!!!!!!!

E' stato bello finche e' durato


Non e' facile commentare una sconfitta, che ci e' costata
la finale ma piu' che altro in una partita che ci ha visto in
vantaggio sull'avversario per 3/4 dell'incontro.
Sicuramente quando si perde vuol dire che sono stati
commessi degli errori, oltre al merito dell'avversario,
ma cio' non toglie che nonostante abbiamo perso nessuno
puo' dire che la real borgaccese non aveva il potenziale per
giocare la finale di questo torneo, anzi mostra che quanto di
buono era stato fatto fin'ora era del tutto meritato.
Insomma l'amaro in bocca c'e' ma personalmente per come
ho vissuto tutto il campionato in campo e fuori dal campo
ho molti piu' ricordi positivi che negativi.



Ciao a tutti,
Mino.

Spirito di squadra

Tutto avranno già sentito questo discorso ma lo propongo ugualmente

Non so cosa dirvi davvero. 3 minuti alla nostra più difficile sfida professionale. Tutto si decide oggi. Ora noi o risorgiamo come squadra o cederemo un centimetro alla volta, uno schema dopo l'altro, fino alla disfatta. Siamo all'inferno adesso signori miei. Credetemi. E possiamo rimanerci, farci prendere a schiaffi, oppure aprirci la strada lottando verso la luce. Possiamo scalare le pareti dell'inferno un centimetro alla volta. Io però non posso farlo per voi. Sono troppo vecchio. Mi guardo intorno, vedo i vostri giovani volti e penso "certo che ho commesso tutti gli errori che un uomo di mezza età possa fare" Si perché io ho sperperato tutti i miei soldi, che ci crediate o no. Ho cacciato via tutti quelli che mi volevano bene e da qualche anno mi da anche fastidio la faccia che vedo nello specchio. Sapete con il tempo, con l'età, tante cose ci vengono tolte, ma questo fa parte della vita. Però tu lo impari solo quando quelle le cominci a perdere e scopri che la vita è un gioco di centimetri, e così è il football. Perché in entrambi questi giochi, la vita e il football, il margine di errore è ridottissimo. Mezzo passo fatto in anticipo o in ritardo e voi non ce la fate, mezzo secondo troppo veloce o troppo lento e mancate la presa. Ma i centimetri che ci servono, sono dappertutto, sono intorno a noi, ce ne sono in ogni break della partita, ad ogni minuto, ad ogni secondo. In questa squadra si combatte per un centimetro, in questa squadra ci massacriamo di fatica noi stessi e tutti quelli intorno a noi per un centimetro, ci difendiamo con le unghie e con i denti per un centimetro, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei centimetri il totale allora farà la differenza tra la vittoria e la sconfitta, la differenza fra vivere e morire. E voglio dirvi una cosa: in ogni scontro è colui il quale è disposto a morire che guadagnerà un centimetro, e io so che se potrò avere una esistenza appagante sarà perché sono disposto ancora a battermi e a morire per quel centimetro. La nostra vita è tutta lì, in questo consiste. In quei 10 centimetri davanti alla faccia, ma io non posso obbligarvi a lottare. Dovete guardare il compagno che vi sta accanto, guardarlo negli occhi, io scommetto che vedrete un uomo determinato a guadagnare terreno con voi, che vi troverete un uomo che si sacrificherà volentieri per questa squadra, consapevole del fatto che quando sarà il momento voi farete lo stesso per lui. Questo è essere una squadra signori miei. Perciò o noi risorgiamo adesso come collettivo, o saremo annientati individualmente. È il football ragazzi, è tutto qui. Allora, che cosa volete fare?

E pure questa canzone avrete ascoltato...

You'll Never Walk Alone
When you walk through a storm,
hold your head up high,
And don't be afraid of the dark.
At the end of a storm is a golden sky
And the sweet silver song of a lark.
Walk on through the wind,
Walk on through the rain,
Tho' your dreams be tossed and blown.
Walk on, walk on with hope in your heart
And you'll never walk alone,
You'll never, ever walk alone.
Walk on, walk on, with hope in your heart
And you'll never walk alone,
You'll never, ever walk alone.

Non camminerai mai da solo
Quando cammini nella bufera,
tieni la testa ben alta
e non farti impaurire dall'oscurità.
Alla fine del temporale c'è un cielo dorato,
E il canto dolce e argenteo dell’allodola.
Continua a camminare incontro al vento,
Continua a camminare incontro alla pioggia,
Anche se i tuoi sogni venissero svuotati e dispersi.
Vai avanti, vai avanti, con la speranza nel cuore
E vedrai che non camminerai mai solo.
Mai, mai camminerai solo.
Vai avanti, vai avanti, con la speranza nel cuore
E vedrai che non camminerai mai solo.
Mai, mai camminerai solo.

Analisi Real Borgaccese - Ceramicando

Semifinale Real Borgaccese - Ceramicando
Rosciano venerdì 8 maggio fischio d'inizio ore 21.30
Ritrovo alle 20.30 a Borgaccio oppure alle 21.00 al campo.



Ceramicando

Prima fase: primi classificati nel girone C, 41 punti in 18 partite, 101 reti fatte e 51 subite.
Seconda fase: secondi classificati nel girone F, 10 punti in 5 partite, 11 reti fatte e 8 subite.
Playoff: primo turno eliminatorio 5-4 contro il Genoa, quarti di finale 6-4 contro il Tre Ponti (primo nel proprio girone sia nella prima che nella seconda fase).
Note: 4 partite perse su 25 disputate, l'unica con più di una rete di scarto è stata l'ultima sconfitta patita dal Fano 2 (1-3, diverse assenze pesanti, Bartoli, Fabbrini, Urso, ecc); contro di loro abbiamo perso 2-1 in una partita nella quale entambe le squadre contavano diverse assenze e soprattutto erano già sicure della qualificazione ai playoff.



Marcatori:
Bartoli Andrea, 22 reti (n°3, mancino, esterno sinistro, rapido, tecnico, dotato di un bel tiro)

Buresta Stefano, 22 reti (n°11, centravanti)

Fabbrini Cristiano, 17 reti (n°17, destro anche se contro di noi ha segnato da fuori area di sinistro, centrocampista centrale, bel tiro)

Demitri Alessandro, 12 reti (n°10, destro, regista, il fulcro della squadra)

Orazietti Matteo, 9 reti (n°9, punta, pochissime presenze)

Urso Stefano, 8 reti (n°18, centrocampista centrale ma validissimo anche come punta, gli anni scorsi in seconda categoria al Fano Riviera e mi pare all'Olympia Cuccurano, se ha voglia può fare la differenza)

Ricciatti Andrea, 8 reti (n°7, ala destra)
Valeri Luca, 7 reti (n°8)

Arceci Alberto, 5 reti (n°13, centrale difensivo, capitano, pericoloso sulle palle alte)

Bertulli Daniele, 5 reti (n°16)
Storaci Nicola, 2 reti (n°14)
Bendia Matteo, 1 rete (n°4)
Costantini Simone, 1 rete



Schema: 2-4-1
_______________Buresta
Bartoli__Urso(Fabbrini)__Demitri__Valeri(Ricciatti)
____________Arceci___Sorcinelli
________________Ferri

Squadra che solitamente cerca di giocare il più possibile palla a terra dalla difesa, fondamentale è il numero 10 (Demitri) da cui partono la maggior parte delle azioni: con la presenza di Urso nel centro del campo sarà molto dura... stiamo stretti! Capito!?
Altro giocatore particolarmente pericoloso è il numero 3 (Bartoli): a differenza di Demitri che fa girare tutta la squadra questo esterno sinistro è più uno che salta l'uomo e finalizza (bene... è il loro capocannoniere giocando in uno ruolo che sta a metà tra il fare il terzino e l'ala...).
Concentrazione max sulle palle inattive in difesa (marchiamo bene sugli angoli e siamo un pelino più furbi nelle punizioni) e più decisi e concreti su quelle in attacco.
A livello mentale entriamo... giochiamo... en dic altre anca perchè quel ke ha scrit Mino è giustisim!

La super classifica

E' un po' di tempo che non esce il settimanale piu' chiacchierato dell'interland pesarese,la motivazione però non è nella mancanza di notizie ma in un mistero che grazie alla lettura di questo post riuscirete a capire...



1° CLASSIFICATO (medaglia d'oro) - PUFFO MASSIMO.


Dopo l'annata passato a contestare,litigare,tornare in dietro,pagare le pizze con 20 euro spicci,non stare un attimo zitto durante le partite,Massimo, ma da oggi in poi soprannominato "Puffo Max" o "Brontolo"scala la classifica con un vero e proprio veto sulla parità dei sessi. Ebbene si,non solo quando esce in compagnia lascia la propria ragazza da sola a casa a cucinare e pulire,ma la rinchiude in macchina senza cibo nè aria durante un'apparizione esterna.Forse la gelosia,forse è seguace di Mussolini,fatto sta che dopo gli aiuti all'Abruzzo è nato un nuovo numero verde e un c/c che raccoglie tramite un sms di 2 euro ( Mauro non ti intromettere..) cibo e solidarietà per la futura signora Patrizi. L'interessata però replica:" E' cosi' bello quando si arrabbia...cioè sempre!"



2° CLASSIFICATO (medaglia d'argento) - LOLLO SVAROSKI.

Pare si sia mossa pure la NASA. Incredibile ma vero,non sono bastati i vari Dott. House,E.R. Medici in prima linea,Un medico in famiglia,C.S.I. scena del crimine per capire cosa possa avere il nostro fantasista dopo l'ennesimo infortunio. Piu' tartassato dei 56 infortuni che hanno colpito la juventus,piu' sfortunato di Gatto Silvestro pare che abbia preso un appuntamento con mago Zurli' per capire se qualcuno gli ha gettato un malocchio. L' ultima risonanza magnetica confrontanta con una carta velina ha dato esito che quest'ultima è molto piu' resistente dell' 80% della struttura ossea del nostro numero 10.



3° CLASSIFICATO (medaglia di bronzo) - MAURO,VLADI,PAOLI.

Partiamo da quest'ultimo che proprio qualche giorno fa festeggiava il suo compleanno. Si è presentato all'allenamento di martedi' con due tronchetti dell'Auchan,quattro birre moretti avanzate dall'ultima sbornia e uno spumante avanzato dal cesto natalizio 2002/03,per un totale che non superava crediamo i 12 euro. Paolinho si è giustificato rivelando che mister Mauro non paga gli stipendi da piu' di due mesi e proprio per questo che la squadra ne risente ma Vladi dopo aver incredibilmente disertato l'allenamento dopo 10 anni consecutivi ha giurato che nel caso di un ulteriore ritardo nei pagamenti lo murerà vivo all'interno dello spogliatoio.

Real Borgaccese-Enomet


Giovi 6.5 para il rigore che ci fa volere ai quarti… forse sulle punizioni ci sarebbe da fare processi inutili: ha messo bene la barriera?! Doveva coprire il suo palo?!? Doveva stare più attento con un tiratore come Dajko?!.. per noi resta il NUMERO 1

Tado 7 super tado per gli attaccanti è peggio del moschicida per gli insetti, li annienta in un attimo. Organizza bene la difesa, gioca continuamente in anticipo su Nani, e non ne sbaglia uno. LETALE

Gerry 7 scende in campo incerottato e imbottito di antidolorifici, ma non fa 1 piega… applica una marcatura snervante su Dajko, che rende abbastanza bene… il dieci avvesario gli scappa soltanto una volta, nel 3-3, ma è decisiva. Impartisce ordini da vero capitano. Non c’è bisogno del suo rigore per volare ai quarti, avrebbe fatto il cucchiaio? Alla prossima puntata. CAPITANO, O MIO CAPITANO

Tallo 7 tallo tutto cuore e polmoni ci mette l’anima e non molla mai…. Chiude bene in difesa e riparte spesso sulla fascia, proprio in una delle sue ripartenze, in un contrasto durissimo si procura una brutta botta che lo costringe ad abbandonare il campo. 100% GRINTA

Luca 6.5 il senatore Luca, utilizzato col contagocce dal Mou, fa il suo in difesa e, in una scorribanda offensiva rischia l’impossibile: con un colpo di testa degno di un grande centravanti infila la palla sotto il set, facendo urlare al goal tutta la panchina, solo un miracolo del buon portiere avversario salva il goal del vantaggio trovato poco dopo da Maicol. Pare che il parroco di Calcinelli avesse già sciolto le campane, per suonarle a festa, e che le tifose della Real avessero preparato uno strip tease in caso di rete del difensorone. VOGLIA DI GOAL

Massimo 7+ arriva già caldo dalla partita di Tre Ponti, ed esordisce dicendo: “ Dai ragazzi tranquilli, adesso ci sono io!” Meritandosi il “buffone” generale… Fatto sta che nel secondo tempo le percentuali SkY gli danno ragione, visto che la maggior parte delle azioni nascono dalle sue ripartenze. FONDAMENTALE

Lollo 6 il fantasista che aveva incantato il martedì prima in partita negli allenamenti, venerdì si innamora troppo della palla e finisce per concludere poco, di certo lasciato troppo solo in mezzo al campo dai compagni. Nel secondo tempo spostato nella fascia fa ripartire delle buone azioni, ma si lascia scappare Daiko, micidiale nell’infilare il 3-3. Tira un rigore che fa tremare tifosi e panchina, non molto angolato ma che spiazza il portiere (a suo dire eh!) SPAESATO

Paoli 6- il piccolo Chobin entra in campo intimorito dall’atmosfera dei play-off, e non gioca una delle sue migliori partite. Corre su e giù per la fascia migliaia di volte, ma senza creare molto. TIMOROSO

Niba7 la partita rispecchia la sua stagione.. entra in punta di piedi e diventa importantissimo. Finta il tiro col destro, si porta la palla sul mancino e indovina la traiettoria, complice il tocco del difensore avversario, che riapre la parità. Se fossimo andati al riposo sul 2a0 non so come sarebbe finita! GRANDE SPACE BOY!!

Mino 6.5 entra in campo con una grinta e una decisione unica. Lotta su ogni palla e in ogni centimetro. Si “becca” un po’ con il Mou nel primo tempo; ma “al cuor non si comanda!!” COMBATTENTE

Maicol 7.5 il nostro capitan futuro, dopo un inverno in letargo, segnato da alti e bassi stagionali (con un bottino di goal comunque ammirevole) si carica sulle spalle il destino della Real, e si trasforma in goleador per portarci in semifinale, prima con una punizione magistrale, poi finalizzando di prepotenza una buona azione d’attacco. DECISIVO

Jonny 6- dov’è finito quello che mette la mano all’orecchio e fa esultare i tifosi? Sta passando un momento NO il nostro goleador… Fonti sicure hanno detto di averlo visto domenica mattina alla messa alle 11 a Calcinelli, sarà l’ultima trovata del carismatico attaccante per ritrovare il goal?!?! pare che in questi giorni sia partito per Lourdes…. Speriamo bene! CRISI MISTICA

Occhia 6 insegue il goal come Tom insegue Jerry, come il Coyote insegue WillY… ma prorio come nei cartoni non lo trova! Speriamo che tenga i suoi colpi migliore per la semifinale e l’eventuale finale. Quale scenografia migliore per dedicare il goal, alla piccola Emma, il suo goal più bello! PAPA’ OCCHIA QUANDO SEGNI?

Roby e Mauro 8: che coppia… quanta passione… quanto cuore… da ricordare l’arrivo di Roby al bar, nel prepartita che dice, tremando come una foglia, ”I En So Nervos Per Nient”.. e poi dalla tensione parte con lo sportello della macchina aperto passando con la ruota della macchina sul piede di Vladi che sussurra un Ah, come se non fosse successo niente. Oppure Mauro che come un matto urla alla panchina “ Dobbiamo stare calmi; capito cazzo; calmiiiiiiii” con gli occhi di Hannibal Lechter… GRAZIE DI TUTTO vi ripagheremo di tanta passione e tanta fatica! THE SPECIAL TWO

Tifosi 10!!! grazie a tutti. La vittoria è dedicata a voi… tra amici, morose, simpatizzanti ed ultras siete sempre di più! Come si dice : “ il pubblico è il 12° in campo” nel nostro caso il nono va beh… Scherzi a parte grazie 1000; adesso c’è anche l’evento su facebook!!! FATELO GIRARE! Vi aspettiamo numerosi!

Un grande voto di stima a chi come Franci ha vissuto un campionato da protagonista, salvando la baracca più e più volte, mi ricordo un miracolo nella vittoria col Metal in un uno contro uno da brivido, una parata sensazionale a Magellano, forse contro i flinston… insomma i veri campioni sono tali quando sanno anche accettare la panchina e attendere il loro momento; a chi come Vladi che dal “The Wall” di inizio stagione adesso accetta la panchina anche se con un po’ il muso lungo… A chi parte dalla panchina, a chi entra per fare rifiatare il compagno.. a chi gioca meno.. Insomma siamo un gruppo fantastico; giochiamo come sappiamo e andremo avanti. FORZA REAL!

Orgoglio REAL!


Se siamo arrivati fino alle semifinali e' perche'
siamo stati bravi e ce lo siamo meritati, quindi
venerdi non dobbiamo temere di come andra'
a finire, perche' che si vada in finale oppure no
la cosa che nessuno potra' smentire e' che la
nostra squadra ha disputato un un bel torneo.
Entriamo in campo decisi ma senza timore e
giochiamocela come una partita normale, poi
non nascondo che io spero di andare avanti...
ma cosa volevate che vi dicessi... ormai ho
capito di essere un fan della Real da una vita!



Ciao a tutti,
Mino.