Rivincita con "remuntada"

Real Borgaccese - Ferri Distribuzione 5 - 3

Nelle nostri menti ancora c'è la sconfitta amarissima dell'anno scorso in semifinale contro gli stessi avversari dei quarti di finale di quest'anno, un anno fa con il nome di Ceramicando.
Abbiamo la possibilità di rifarci contro una squadra che ha perso qualche elemento di indubbio valore ma che ha ben rimpiazzato con altri validissimi.
Avevo assistito al preliminare tra Ferri e Risikoop nel quale i campioni in carica erano stati bravi a vincere una partita quasi mai in discussione.
A darci una mano, causa infortuni, c'è anche Matteo che ha giocato con noi la partita contro l'AAA Lazio.

La formazione iniziale è Franci, Gerry, Picchio, Massimo, Paoli, Lollo, Maicol, Dade.
Scrivendo a distanza di 10 giorni dalla partita qualcosina non mi ricordo... e quindi mi limiterò ai gol e a poco altro.
Primo tempo giocato abbastanza alla pari, abbastanza perchè il Ferri gioca leggermente meglio di noi che non riusciamo ad esprimere il nostro solito cercando troppo spesso le azioni personali.
Si va in svantaggio su una punizione ben calciata da Sorci che manda la palla a toccare contro l'ultimo della barriera andando a spiazzare Franci.
Ristabiliamo la partita grazie ad una grande giocata di Lollo che di mancino al volo segna dopo un doppio sombrero.
Non passa molto tempo che il Ferri ritorna in vantaggio con Magnoni che fa partire un bolide da fuori area che si insacca.
Ritorniamo in parità grazie a Maicol (non mi ricordo l'azione).
Purtroppo il primo tempo termina 2-3 grazie ad una tiro dalla destra che lasciamo sfilare e che va ad incocciare il palo per poi entrare in rete.

La seconda frazione di gioco riusciamo a salire e a macinare il nostro gioco: su una punizione magistrale di Niba raggiungiamo la parità.
Creiamo sempre più pericoli fino al gol del vantaggio di Occhia che ben imbeccato da ... piazza la palla dove il portiere non può arrivare.
Occhia, reduce da un'influenza, viene sostituito da Dade che dopo essersi mangiato la rete del 5-3 con il portiere che era uscito fino a centrocampo (e prima di questa clamorosa occasione aveva sfiorato la rete con un discreto mancino dal limite) realizza il definitivo 5 a 3.

Per il secondo anno consecutivo siamo tra le prime 4 e ci giocheremo la finalissima con la squadra che con i risultati più ha caratterizzato in questi anni il calcio a 8 Uisp: il Metal Club.

0 commenti: