Finale!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Real Borgaccese - Metal Club 4 - 2

Ci giochiamo una semifinale contro i rivali storici del Metal in quel di Rosciano in un venerdì sera abbastanza fresco per essere maggio.
Luca viene in panchina come massaggiatore perchè reduce da un'influenza mentre Matteo non è presente causa l'infortunio alla caviglia della partita scorsa.
Un buon numero di tifosi tra i quali Mino, Jonny, le dolci compagne di Lollo, Picchio, Gerry, Paoli, Luca, Dade e tanti altri che non cito anche perchè quando sono in campo tutto ciò che sta fuori dal rettangolo di gioco svanisce ai miei occhi.
Presente Rosco come secondo portiere ed importante aiutante nel riscaldare Franci.
La partita sotto la direzione di Lunghi di Fermignano alle 21.50 circa finalmente inizia dopo che l'altra semifinale è terminata ai rigori.

Partiamo con Franci, Gerry, Picchio, Massimo, Paoli, Lollo, Maicol, Dade.
Partita vibrante fin dall'inizio abbastanza equilibrata, equilibrio che viene spezzato da Bianchi che segna con un tiro da fuori.
Reagiamo ma è ancora il Metal che al 20° circa trova la rete con Rodriguez ben imbeccato sul secondo palo.
Questo 0-2 poteva abbattere anche un'elefante ma non la Real! Con la testardaggine del nostro animale simbolo cerchiamo ripetutamente la rete mettendo alle corde il Metal: lo troviamo con Maicol che con una "punticcia" in stile calcetto accorcia le distanze.
Non ci accontentiamo e prima con una girata di Paoli, poi con un tiro di Lollo ci avviciniamo al meritato pareggio.
Pareggio che sembra essere ottenuto sempre con Maicol che a distanza ravvicinata sbaglia un gol già fatto dopo che si era brillantemente procurato questa occasione.
La prima frazione di gioco termine sul risultato di 2 a 1 per il Metal Club.

Nel secondo tempo entra Occhia al posto di Dade e continuiamo a spingere fino al gol del pareggio di Lollo grazie ad un buon tiro dal limite dell'area.
Non ci accontentiamo e la pressione nero-verde continua con Occhia che crea problemi ai difensori avversari.
Proprio Occhia ci porta in vantaggio con un grandissimo tiro dalla distanza che si infila nell'incrocio dei pali.
A questo punto (è all'incirca il 15°) la stanchezza inizia a farsi a sentire e sia per questo motivo sia per il vantaggio sia per la pressione del Metal abbassiamo il nostro baricentro andando a difendere forse un pò troppo bassi: la grinta e il sacrificio di tutti ci consente di non rischiare troppo, a parte un colpo di testa di Bilancioni su calcio d'angolo.
Il Metal preme, preme e si sbilancia, dopo un paio di occasioni sprecate finalmente arriva il gol del 4-2 in contropiede con Lollo.
E ciò a pochi minuti dal termine nei quali ribattiamo al forcing del Metal con disciplina tattica e veloci ripartenze: rischiamo su un paio di punizioni battute da Vegliò Federico e Caverni, su azione ci pensa Franci che fa una bella parata su non mi ricordo chi.
Triplice fischio finale.... SIAMO IN FINALE!!!!
Onore al Metal che ci ha ovviamente fatto soffrire.
E ora non accontentiamoci!
Di solito porto delle citazioni tratte da film, libri o altro, questa volta è tutto frutto della mia scarsa fantasia :)

"Mancano pochi metri alla cima dell'Everest, la vetta ti sembra lì ma la stanchezza e l'aria rarefatta rendono la realizzazione di questo sogno difficilicilissimo, ma quest'ultimo pretende una determinazione feroce, il vedere che accanto a te ci sono altri amici che inseguono il tuo stesso sogno ti aiuta e tu aiuti loro... ti attende un panorama incredibile..."

FORZA REAL!!!!!!!!

0 commenti: