O Fortuna....

Dinamo Trulla - Real Borgaccese 1 - 0

Sabato 20 novembre ci presentiamo alle 14.45 al Fenile. Dopo un anno di pausa ritorniamo in questo campo che ha subito nel frattempo un restyling: dal fondo di pozzolana è passato a quello in erba sintetica... ciò è positivo... meno lo sono le dimensioni di gioco... il campo più che da calcio a 8 sarebbe da 7 visto che non raggiunge nemmeno i 60 metri di lunghezza ed i 35 di larghezza.
Altra novità stagionale è la presenza a bordo campo di Lino che non impegnato nel calcetto viene a fare il tifo... maledetto...il (vice) capitano non abbandona mai la sua nave... ahahahahah!!! Ciao Maicol! Ci manchi ;)
La squadra che dovremmo affrontare è la Dinamo Trulla: squadra coriacea personalmente già vista all'opera un paio di volte che (al completo) sicuramente farà soffrire qualsiasi squadra.
Da quello che mi ricordo rispetto l'anno scorso è stata rinforzata dall'arrivo di Giacomo Marchesi e di 2 ex della Fandango che fu: Salvi e Ottaviani, proprio quest'ultimo si rivelerà determinante nel risultato finale.

Partiamo con questa formazione: Franci, Tommi, Picchio, Luca, Paoli, Manuel, Niba, Soro.
Non siamo sicuramente brillanti, nonostante questo il gioco cerchiamo di imporlo anche se con scarsa efficacia negli ultimi 15 metri.
Con maggiore determinazione nel primo tempo qualcosa di veramente pericoloso si sarebbe potuto creare invece c'è poco da segnalare.
Da ricordare purtroppo c'è l'azione che porta al gol degli avversari: palla appoggiata a Manuel che la perde, la sfera finisce nei piedi di Ottaviani, Tommi che si trova più avanti dell'avversario ci pensa quella frazione di secondo per forzare il recupero, assist rasoterra dell'ala sinistra verso la fascia opposta, Luca anch'egli più avanti di (mi pare) Giovannini cerca l'intervento disperato e commette fallo che ci costa la massima punizione.
Appunto... ci sta che uno dei 2 terzini si proponga lasciando a volte il centrocampista laterale avversario dietro di sè, non ci sta che lo facciano entrambi i terzini.
Rigore ben realizzato da Giacomo Marchesi: 0 - 1 alla metà del primo tempo.

Passiamo al secondo tempo.
Entrano o sono già entrati Massimo, Lollo, Paoli, Valerio, Occhia ed Emi.
La partita cambia decisamente d'aspetto con i neroverdi a spingere sull'acceleratore andando a schiacciare i pesaresi nella loro trequarti.
Tantissimi palloni giungono fino al limite dell'area di rigore ma ci manca sempre quel guizzo, quel mix di grinta e qualità che ci servirebbe per trasformare queste azioni in gol. Di occasioni limpide ne avremo diverse: con Valerio che a pochi passi poteva realizzare di punta; con Dade che riesce a girarsi, liberarsi dalla marcatura, concludere e vedersi negare il gol da un'intervento di un difensore sulla linea; un tiro volante di Lollo su un cross; ed altri svariati tiri ribattuti, rimpallati a pochi metri dalla porta avversaria.

Di positivo c'è la reazione nel secondo tempo, di meno positivo c'è la solita difficoltà a creare azioni pericolose se quei 2-3 uomini chiave non sono in giornata.
Occorre far notare che probabilmente in un campo come Rosciano la partita sarebbe finita in modo diverso ma come si dice... con i se e con i ma la storia non si fa...





Real Borgaccese - Radio Esmeralda 7 - 1

La sorte dà, la sorte toglie...

O Sorte
come la luna
tu sei variabile,
sempre cresci
o decresci


Dopo sta sburronata andiamo a commentare la partita con la squadra di Mohorovic.
Tutta la fortuna che non abbiamo avuto contro la Dinamo Trulla l'abbiamo ricevuta in questa partita sotto forma di 3 reti in formato flipper: tiro, deviazione del difensore, gol.
Ma a differenza della partita del Fenile dove il risultato di 0-1 testimonia quanto la sorte sia stata fondamentale, quì l'abbondante risultato finale non teme repliche.

Partiamo con Franci, Tommi, Picchio, Niba, Tim, Manuel, Paoli, Dade.
Dopo i primi minuti nei quali tentiamo di imporre noi il ritmo alla partita escono gli avversari man mano ci costringono ad arretrare il nostro baricentro.
Quello che mi piace però è che le volte che riversiamo nella metacampo avversario siamo più decisi del solito soprattutto con Dade che finalmente fa quello che un centravanti dovrebbe fare: prendere palla, difenderla, far salire la squadra e casomai prendere falli fruttuosi.
Da un fallo subito da Dade scaturisce il primo gol: punizione battuta dallo stesso Soro poco sotto il cerchio di centrocampo, deviazione prima di Niba, poi di un difensore... 1-0!
Dopo questo gol ci siediamo un pò andando a subire troppo le iniziative avversarie: sulla nostra fascia sinistra nasce il gol del pareggio siglato dal n°14.
Teniamo botta e l'ingresso di Lollo ci dà quel vigore importante per decidere la gara: la seconda rete viene da Tim, la terza da Dade dopo una bella azione partita dal centro e rifinita sulla sinistra, la quarta da un tiro di Niba (!?) che colpisce il palo e poi va a carambolare sul portiere per finire in rete.
Il primo tempo finisce 4-1.

Nel secondo tempo la Real amministra e arrotonda il risultato con Valerio grazie ad un tiro ancora deviato da un difensore, Niba su un tiro da centrocampo che si infila all'incrocio e Lollo all'ultimo minuto che solo contro il portiere lo salta e conclude a porta sguarnita.





Real Sora - Real Borgaccese 2 - 8

Che gli avversari fanesi non sembrino particolarmente concentrati sulla partita è abbastanza evidente fin da subito dato che arrivano alla spicciolata e si inizi per questo motivo con 10 minuti di ritardo, ma questo non deve sminuire la buona gara giocata dai nostri che non incontrano difficoltà in nessun momento (forse a parte negli ultimi minuti con risultato ampiamente acquisito).

In quel di Tre Ponti si gioca nel primo vero sabato d'inverno, il freddo accoglie questi 8 di partenza: Franci, Tommi, Picchio, Massimo, Paoli, Lollo, Niba, Dade.
Visto l'andamento della partita elencherò solo i gol.
Dopo parecchie occasioni sfumate nei primi 15 minuti la partita viene sbloccata da Lollo che si ripete nel 2-0.
Va poi a segno Dade, mi pare, per 3 volte e Tommi con un tiro da centrocampo a chiudere il primo tempo sul 6-0.
Nel secondo tempo vanno in gol Manuel con un discreto tiro da fuori area ed Emi con la scavetto sul portiere.
Emi protagonista anche sul secondo gol del Sora dato che causa il rigore.

0 commenti: